Piattaforma

La piattaforma è un piano che, normalmente, viene movimentato sull'asse verticale verso l'alto grazie al supporto di sistemi di sollevamento. Tra questi ci sono martinetti pneumatici e martinetti meccanici. Unimec punta sui martinetti meccanici e sui rinvii angolari di sua fornitura: nessun compromesso sulla qualità grazie alla loro altissima precisione. La scelta del martinetto meccanico non è casuale dato che offre maggiori vantaggi rispetto ad altre soluzioni grazie alla sua irreversibilità. Essa permette, senza alcun bisogno di sistema di bloccaggio, il mantenimo della posizione assunta a seguito della movimentazione.


Pantografo

Il pantografo viene impiegato nei maggiori teatri mondiali: La Scala, Arcimboldi, Dal Verme di Milano, il San Carlo, Gobetti, Kamennoostrovsky, ecc. per garantire dinamicità e aiutare la progettazione della scenografia. I martinetti meccanici Unimec sono dotati di terminale flangiato TF che, fissato agli ingombri della piattaforma, trasla e, grazie all'asta su cui è spinato, crea movimento. I martinetti Unimec garantiscono altissima precisione, un'ottima capacità di sollevamento e massima sicurezza. Il pantografo si compone di più martinetti collegati tra loro da giunti con allunga, attraverso i quali si sviluppo la tramissione meccanica che viene generata da un motore appositamente installato.


Presa a forca

La presa a forca è uno sistema per la movimentazione di carichi. In questo caso la precisione di sincronismo rappresenta un elemento indispensabile per la movimentazione meccanica dell'impianto. Il martinetto meccanico Unimec utilizzato nella presa a forca è di tipo TPR DA: il modello a doppia azione nasce dall'esigenza di movimentare due chiocciole con un unico cinematismo. L'asta filettata, nel caso della presa a forca, sporge da entrambe le facce del martinetto ed ha la caratteristica di avere da un lato filetto ad elica destra e dall'altro lato filetto ad elica sinistra; questo permette, con un unico cinematismo, sensi d'avanzamento discordi. I martinetti meccanici sono collegati tra di loro mediante allunghe che presentano alta rigidità torsionale, caratteristica grazie alla quale si garantisce il prefetto sincronismo del moto in ingresso. Tutti i martinetti Unimec possono essere predisposti per la doppia azione e lo standard prevede la possibilità di variare da una portata di 1.000 kg ad una di 25.000 kg.


Calandra

La calandra è una macchina utensile costituita da due o più cilindri rotanti. I martinetti meccanici Unimec grazie al loro principio di totale irreversibilità permettono la movimentazione del rullo superiore, garantendo in questo modo uno spessore uniforme del materiale da calandrare. I fattori discriminanti dell'utilizzo dei martinetti in questo genere di applicazione sono legati alla precisione con cui viene alzato/abbassato il rullo, nonostante l'elevato peso da sostenere, e l'utilizzo di accessori, come si vede dalla movimentazione, di protezioni oscillanti e di terminali con foro in testa che permettono al martinetto di assecondare il movimento del rullo.


Pannelli solari

I raggi del sole riflettono su un pannello appositamente rivolto verso al sole e mediante particolari conduttori si ottiene energia rinnovabile. Elemento imprescindibile per ottenere la massima resa è pertanto l'orientamento e l'inclinazione del pannello. Al fine di massimizzare il rendimento di una cella solare vi è la necessità di orientare la cella stessa in modo che i raggi del sole la impattino perpendicolarmente; il martinetto meccanico, che in questo ambito deve far percorrere al pannello solare un movimento di 90 o 180 gradi nell'arco della giornata, è l'interprete principale degli inseguitori solari. Essendo il martinetto sempre esposto all'ambiente esterno, è opportuno proteggere l'asta con protezioni, rigide e/o elastiche, da agenti atmosferici; in alcuni casi si suggerisce anche l'adozione di martinetti meccanici in accaio inox o con asta in acciaio inox.


Presse

La pressa viene impiegata in diversi settori, specialmente nella lavorazione della lamiera. La soluzione meccanica prevede l'utilizzo di martinetti meccanici Unimec che muovono l'asta traslante in maniera verticale. La pressione deve essere tale generare una compressione adeguata ma al contempo assoultamente precisa: il cinematismo e la sincronia degli organi di trasmissione (martinetti meccanici, rinvii angolari, riduttori e giunti con allunga) devono essere perfetti. La necessità di mantenere pulita l'asta trapezia ha richiesto il fissaggio di una protezione rigida: questo permette di rendere l'asta non soggetta a polvere e agenti esterni che possono rovinarla.


Parabola

La parabola è un'antenna ad apertura dotata di riflettore che può essere utilizzata sia in trasmissione che in ricezione. La sua principale peculiarità è l'accuratezza del puntamento: grazie ai martinetti Unimec la sua direttività viene garantita mediante la movimentazione, ad altissima precisione, del piatto ottimizzando pertanto la trasmissione. Due sono gli accessori indispensabili che Unimec realizza per la progettazione della parabola: i perni laterale e il terminale.


Tornio verticale

Unimec realizza i martinetti più grandi per peso e dimensioni mai progettati!
Sono stati creati per l'azienda Pietro Carnaghi, società leader nel mondo nella produzione di torni verticali, fresatrici a portale mobile e rettifiche verticali. Questi speciali martinetti, con le loro aste lunghe ben 8 metri con diametro 160 mm e passo 28 mm, andranno a formare una macchina di 12 metri d'altezza e 20 di lunghezza, un "colosso" destinato al Brasile e progettato per sollevare la traversa di un tornio verticale.
I requisiti di precisione richiesti sono altissimi: la tolleranza sulla differenza di passo tra le due aste aveva un limite superiore di 0,28 mm su un totale di 8 metri di corsa (nella pratica, il risultato si è tradotto in una differenza di passo di solo 0,06 mm).


Unimec
UNIMEC S.p.A.
SEDE CENTRALE Via del Lavoro, 20
20865 Usmate Velate (MB) | ITALY
P.IVA: IT 00858110968
Privacy Policy
PER INFORMAZIONI
tel: +39.039.6076900
fax: +39.039.6076909
PER CONTATTARCI
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.